Ganter - Find us on Facebook

Il grifone

Un animale favoloso per marchio, ovvero come il grifone è entrato nel logo

Fu Ludwig "Louis" GANTER, intorno al 1900, a scegliere il marchio della ditta. Decidendo per l'aquila come emblema mise in evidenza quanto il birrificio GANTER fosse legato e ancorato alla città di Friburgo. Creò così per il birrificio un logo aziendale inconfondibile nel nostro settore. Naturalmente, nel corso di molti anni, la forma si è adeguata spesso allo spirito dei tempi, ma ancora oggi la testa pronunciata caratterizza l'immagine del birrificio GANTER.


Il marchio aziendale del birrificio GANTER viene comunemente chiamato "grifone". Si tratta però della testa dell'aquila di Friburgo, che appartiene al blasone della città di Friburgo insieme all'emblema della "croce di San Giorgio" e al sigillo, il "Wasserschlössle".


Il grifone è peraltro un essere ibrido, che ha fama di avere la forza del leone e la vista acuta dell'aquila. Anche questo essere fantastico fa parte degli animali dello stemma del Baden. Ha certamente la testa d'aquila, ma possiede anche le orecchie, che nel "grifone" Ganter sono assenti.


La testa dell'aquila risale alla zecca di Friburgo, che già all'epoca di Zähring contrassegnava con questo simbolo l'oro coniato. A causa del lungo becco, questa aquila è stata soprannominata "Rappen", il corvo, e anche i centesimi di Friburgo portavano questo nome. Erano la valuta di riserva della lega monetaria del Rappen, un'associazione di varie zecche della zona del Reno superiore.
Queste monete coniate, di pari valore, potevano essere cambiate liberamente da tutti i soci. In Svizzera ancora oggi è rimasto in uso il nome dei primi centesimi di Friburgo, i rappen, per designare il centesimo moderno.